Non profit Project Manager - Social Innovation - Corporate Social Responsibility - Corporate communicator - Intercultural trainer - Conflicts moderator - Webdesign
Andrea Zanzini homepage


Links:
  1. nike air max 97
  2. nike air max thea
  3. nike air max 90
  4. nike air max 95
  5. scarpe hogan 2017
  6. scarpe saucony outlet
  7. zapatos manolo blahnik
  8. black friday birkenstock sandals cheap sale
  9. black friday merrell shoes cheap sale
  10. black friday true religion jeans sale
  11. black friday 2017 beats by dre sale
  12. black friday 2017 moncler sale
  13. black friday 2017 air jordan cheap sale
News:
Cliente:Comune di Rimini
Date:26 September, 2010

Dinamo energia Creativa 2008/9/10


Nel 2008 ho sostenuto un percorso partecipato da artisti e performer riminesi che ha portato alla nascita del collettivo DINAMO che per tre anni ha presentato le proprie creature nel centro storico di Rimini all’interno di Ambiente Festival con esposizioni installazioni artistiche sul tema “Educazione, ambiente e Cittadino”

 

Il collettivo Dinamo ha inoltre realizzato laboratori come  “L’insalata era nell’orto”, rivolto a circa 50 bambini dai 5 anni, e il progetto “Drammaturgia del Teatro Galli” in cui ha reso, per la prima volta, un luogo inaccessibile, “chiuso”, selvatico ed un po’ inquietante, in uno spazio che il visitatore ha ascoltato ed osservare dall’esterno con tutta la biodiversità offerta da una natura, riappropiarsi di luoghi cittadini abbandonati come il teatro stesso.


Il collettivo Dinamo Energia Creativa.

Dinamo Energia Creativa è un collettivo di artisti, creativi e operatori culturali prevalentemente riminesi, ma aperto a qualunque forma di partecipazione extraterritoriale. Si è costituito nel 2008 con l’intento di dare un diverso, originale risalto alle tematiche di rilevanza ecologista e favorire, attraverso il proprio versatile contributo, la diffusione di un atteggiamento sensibile, critico e partecipativo nei confronti della problematica ambientale.

Gli artisti e creativi che partecipano al progetto si occupano di pittura, scultura, musica, teatro, grafica, fotografia, graffitismo, installazioni artistiche e architettoniche, videoinstallazioni e organizzazione di eventi culturali. Molti sono professionisti, altri dilettanti, e sono tutti solidalmente motivati nel contribuire alla vivacità culturale di Rimini. Alcuni dei partecipanti al nuovo progetto hanno, a vario titolo, preso parte alle passate edizioni di Ecomondo. La maggior parte di essi, l’anno scorso, ha reso possibile l’evento Velocipede in salamoia.

Sposa e diffonde informazione sugli stili di vita ecosostenibili, ma è anche intimamente convinto che l’artista, per promuoverli in modo credibile, debba adottare uno stile artistico altrettanto ecosostenibile. Ecco perché agli artisti coinvolti richiede un doppio impegno: sviluppare e realizzare progetti originali, e farlo adottando la regola dell’ecosostenibilità; impegno che si concretizza con l’adesione mediante opere in tutto e per tutto coerenti con la propria poetica, se già “sostenibile”, oppure – o meglio, soprattutto – con progetti dedicati, appositamente concepiti, sviluppati e compiuti in coerenza con la regola del gruppo.

Inoltre, per assicurarsi che sia veicolato al pubblico più eterogeneo possibile, Dinamo richiede che il messaggio stesso sia immediatamente, tecnicamente fruibile: ecco allora che il fruitore è messo nelle condizioni e, anzi, espressamente chiamato a interagire con l’opera per completarne simbolicamente il significato.

In generale la regola dinamizzante, cioè dell’interazione con l’opera, intende favorire la consapevolezza dell’impatto che hanno sulla realtà circostante le singole azioni umane, a partire dai più comuni gesti quotidiani.

La regola dinamizzante e quella dell’ecosostenibilità, l’adattabilità ai diversi contesti, l’attinenza costante ad obiettivi via via più complessi, la partecipazione libera ai singoli progetti, l’effettiva collaborazione tra i suoi membri sono linee guida che contraddistinguono il collettivo Dinamo, ne fanno una realtà unica nel suo genere, capace di dare impulso – con soluzioni estrose ma sempre pertinenti – al dibattito sulla tematica ambientale.