Corporate Social Responsibility - Corporate communicator - Green & Noprofit Project Manager - Intercultural trainer - Conflicts moderator - Webdesign - Videomaker
Andrea Zanzini homepage


Links:
  1. nike air max 97
  2. nike air max thea
  3. nike air max 90
  4. nike air max 95
  5. scarpe hogan 2017
  6. scarpe saucony outlet
  7. zapatos manolo blahnik
  8. black friday birkenstock sandals cheap sale
  9. black friday merrell shoes cheap sale
  10. black friday true religion jeans sale
  11. black friday 2017 beats by dre sale
  12. black friday 2017 moncler sale
  13. black friday 2017 air jordan cheap sale
News:
Date:01 April, 1999

Scambio Internazionale Giovanile Italia-Belgio

Con il Programma Gioventù dell’Unione Europea ho coordinato e realizzato il video documentario dello Scambio Internazionale Giovanile Italia-Belgio svoltosi a Rimini dall’1 all’8 Aprile 1999.

 

European Youth Meeting 2010 in BolognaYouth exchange on migration flows and social exclusion with active involvement of young people concerning: third and forth generation of “italians” in belgium; first and second generation of immigrants in Italy. They will work together at the production of a interactive Cd-Rom, meet organizations of immigrants, exchange experiences and ideas

 

 

Programma Gioventù Scambio giovanile internazionale italia - belgio Rimini Andrea Zanzini

Il progetto

Sono venuti dal Belgio il 31 Marzo 1999 e, grazie ad un programma di scambi internazionali della Comunità Europea, hanno passato alcuni giorni a Rimini, ospiti dell’associazione Indissolvenza, che ha organizzato per loro incontri con giovani ed associazioni del territorio impegnati sui temi dell’immigrazione e dell’integrazione sociale.

Sono 12 ragazze e ragazzi, tra i 18 e i 25 anni, che grazie anche alla collaborazione di Arci Solidarietà, Associazione Arcobaleno, la Casa della Pace e dei Diritti Umani e alla Sinistra Giovanile di Rimini hanno partecipato allo scambio giovanile internazionale incontrando altrettanti giovani del Comune di Rimini.

Lo scambio internazionale, finanziato dalla Comunità Europea attraverso il programma “Gioventù per l’Europa” Azione A.1, ha avuto per tema: “Immigrazione ed ONG: problemi e questioni aperte” e rappresenta la seconda fase del progetto che ha visto 12 ragazzi riminesi visitare il paese belga nel mese di novembre 1998, per una settimana di incontri sui temi delle politiche giovanili e sociali, visitando Enti Locali, Istituzioni Politiche, il Parlamento Europeo e associazioni di volontariato che si occupano di integrazione sociale nelle aree di Bruxelles e Charleroi.

Il cd-rom “ONG ed immigrazione: problemi e questioni aperte” è stato prodotto dallo scambio per essere divulgato ai ragazzi e al corpo docente delle scuole medie superiori, alle associazioni di volontariato e alle istituzioni locali e per qualsiasi associazione giovanile che voglia capire meglio cosa sia uno scambio giovanile internazionale, questo perchè è lla fedele e completa documentazione dello scambio svoltosi a Rimini nell’Aprile 1999.

Il cd-rom nasce per essere consultato affinché sia accessibile ed attraente prevalentemente da una fascia di ragazzi compresa tra i 15-18 anni.

La consultazione del cd-rom può avvenire attraverso tre semplici percorsi:

– La metodologia utilizzata per il lavoro in gruppi (audio/video/testo)

– Timeline, il programma degli appuntamenti giornalieri dello scambio (audio/video/testo)

– I Luoghi, il percorso attraverso le strade dello scambio

I partecipanti

Italiani   Belgi  
  • Andrea Zanzini (Animatore)
  • Federica Mogherini (Animatore)
  • Monica Donati (interprete)
  • Manuela Morri
  • Massimiliano DeSanti
  • Simona Mazzotti
  • Lara Tamburini
  • Sara Prestianni
  • Giulia Pazzagli
  • Enrico Bruscia
  • Marco Missiroli
  • Caterina Nanni
  • Piero Gambuti
  CHERIFI TOUFIK
  DE COSTER ISABELLE
  DE GEEST KRISTOFF
  DELDIME SOPHIE
  GEENS VINCENT
  HODY MANUEL
  IANIERO ANGELO
  LEPRINCE JULIE
  MASY DONATIENNE

La metodologia

Il tema dell’immigrazione è stato affrontato attraverso:

1. ‘input’ di esperti (le forme di immigrazione nel passato ed oggi, le motivazioni,….);

2. informazioni di tipo tecnico-pratico (la legislazione in Italia ed in Europa, le possibilità di intervento per le organizzazioni giovanili,…);

3. sono stai infatti proposti giochi di ruolo e di simulazione con l’obiettivo di far ‘provare’ i percorsi emozionali di chi si trova a cambiare contesto socio-culturale;

4. il gruppo è stato composto da persone con ‘background’ differenti, in particolare si è incoraggiata la partecipazione di giovani immigrati di prima/seconda generazione nel gruppo italiano, e di giovani di origine italiana (terza quarta generazione) nel gruppo belga, in modo tale che anche le esperienze del ‘vissuto’ personale potessero essere utili elementi di confronto;

5. i partecipanti hano avuto l’opportunità di conoscere le realtà locali, di valutare l’impatto quotidiano del lavoro delle ONG, associazioni giovanili e di immigrati, istituzioni, e di proiettare in un’ottica di riproduzione delle ‘buone pratiche’ quanto visto e conosciuto durante gli incontri sul territorio.

Tutte le attività sono, infatti, finalizzate non solo alla comprensione dei fenomeni ed allo scambio di esperienze, ma mirano soprattutto ad utilizzare tali strumenti per motivare i partecipanti ed intraprendere iniziative nelle proprie realtà d’origine, per dare loro l’opportunità e la volontà di fungere da ‘moltiplicatori’ di quanto visto, appreso, vissuto durante lo scambio.

I partecipanti sono stati seguiti e coinvolti attraverso gruppi di lavoro, gruppi di valutazione (particolarmente importanti nella fase di analisi delle relazioni interne al gruppo) e momenti di socializzazione; per questo motivo si è cercato di alternare fasi ludiche a fasi più impegnative, privilegiando, ove possibile, la libera espressione individuale (attraverso il brain-storm e le discussioni plenarie) e l’elaborazione di idee e concetti nell’ambito dei giochi di ruolo.

Il programma ha previsto la redazione di materiale di diversa natura: dalla distribuzione di materiale relativo alla legislazione in materia di Immigrazione in Europa alla preparazione finale della mostra fotografica. Quest’ultima è stata realizzata dai partecipanti durante l’intera durata dello scambio ed è rimasta in esposizione nei giorni seguenti per poi essere catalogata e distribuita, in diverse copie, ad ONG e le associazioni maggiori. Inoltre, è stato distribuito a tutti i partecipanti un “rapporto” con le informazioni relative a tutte le fasi del progetto: dalle discussioni plenarie e specifiche alle diverse tecniche di relazione di gruppo (con particolare attenzione ai momenti più propriamente sociali: energizer, giochi di ruolo ed organizzare collettiva del tempo libero). Riteniamo che il rapporto sia un utile strumento di divulgazione delle attività e che possa servire ai partecipanti per ricordare e riutilizzare le tecniche ed i contenuti dello scambio.

La fase di valutazione individuale e collettiva dei partecipanti ha un ruolo fondamentale nel progetto: parte integrante del processo di maturazione dei partecipanti è stata la capacità di autovalutare e condividere nel gruppo di valutazione tutto ciò che hanno vissuto durante la giornata; lo stesso gruppo preposto all’organizzazione del progetto è in grado, attraverso la partecipazione a tali gruppi di autovalutazione, di svolgere al meglio l’importante compito di aggiornare costantemente metodologia e moduli pedagogici, in base al feed-back ricevuto.

L’Energizer, da realizzare prima dell’inizio delle attività, è un importante strumento di coinvolgimento ed è essenziale nella fase di ‘conoscenza’ degli altri partecipanti. Questa fase è stata inizialmente coordinata dal gruppo organizzativo, per poi essere lasciata alla libera iniziativa dei partecipanti.

La fase di conoscenza reciproca, di socializzazione e di interazione dei partecipanti è, di per sé, un utile strumento di crescita individuale e del gruppo, garantendo un ambiente idoneo all’apprendimento interculturale.

Il programma della settimana di scambio

1 APRILE Giovedì
mattinata libera, riposo per il viaggio
12.30 pranzo al sacco in spiaggia
16.00 visita al Centro Giovani Quartiere Cinque (S.Giustina)
19.30 cena c/o Circolo Arci Quadrare il Circolo – “Stalla di Pegaso”

  • Energizer

“La ruota dei nomi”“Il gioco della bandiera”
21.30 Welcome Party – notte sulla spiaggia con spettacolo Mutoid Waste Co.

2 APRILE Venerdì
8.30 colazione e visita alla sede Indissolvenza (presso Residence)

  • Energizer: “Il gioco delle sedie”“Presentazioni reciproche”
  • Analisi delle aspettative

9.30 Getting to know eachother (presentazione delle due organizzazioni e dei partecipanti)

11.00 Presentazione del programma e delle aspettative individuali
12.15 Formazione di 2 gruppi di valutazione (del lavoro svolto in giornata)
12.30 Pranzo (Ristorante da Giovannino)

    • Disegniamo l’immigrazione
    • Distribuzione di materiale (articoli di giornale –riviste intern.li Casa della Pace-, brevi racconti e documenti filmati)sul tema“Immigrazione ieri: flussi interni in Europa; sviluppo storico dei flussi migratori dal sud al settentrione europeo (con particolare attenzione al caso Italia)”;

15.00 Discussione del tema in gruppi di lavoro e produzione, da parte di ciascun gruppo, di una lista di domande e questioni irrisolte
16.00 pausa caffè

    • Intervento dell’esperto e discussione delle questioni maturate all’interno dei gruppi di lavoro e della plenaria

Interviene sul tema della giornata:

  • Gabriele Rodriguez – Laureando Storia Contemporanea all’Università di Bologna

18.30 Riunione gruppi di valutazione
19.30 cena c/o Circolo Arci Quadrare il Circolo – “Stalla di Pegaso”

3 APRILE Sabato
8.30 colazione
9.00 Presentazione delle attività della giornata ed informazioni pratiche

    • Giochi di ruolo: “Sedersi in Cerchio”, “Il Cerchio Maledetto”, “Il Cerchio della Fiducia”, “Scopri il Leader”
    • pausa caffè

11.00 Valutazione e discussione plenaria dei risultati emersi dal ‘gioco delle carte’ (con conclusioni degli animatori, che ne spiegano il significato ed il fine pedagogico)
12.30 pranzo c/o (Ristorante da Giovannino)
14.30 Formazione dei gruppi di lavoro
14.45 Discussione e produzione di materiale, in gruppi di lavoro, sul tema:“Immigrazione oggi: barriere culturali ed esclusione sociale” (ogni gruppo preparerà un cartellone in cui verranno indicati i maggiori ostacoli sulla via dell’integrazione sociale)
15.30 Esposizione dei cartelloni; ogni gruppo verrà invitato ad esporre brevemente le sue conclusioni
16.00 pausa caffè

    • Discussione plenaria sulle conclusioni emerse dai cartelloni e

question-time tra gruppi di lavoro

    • Discussione, con l’esperto, delle considerazioni maturate all’interno della plenaria (con domande e round-table)

Interviene:

  • Mohamed Essah – Responsabile Ufficio Stranieri CGIL
    18.30 Riunione gruppi di valutazione
    19.00Cena c/o Stalla di Pegaso
  • Visita ai Musei Comunali e Centro Storico della città

23.30 Partenza per SLEGO Rock Club

4 APRILE Domenica
10.00 colazione
10.30 Energizer
11.00 Presentazione delle attività della giornata ed informazioni pratiche
11.15 Mid-week evaluation realizzata attraverso la compilazione di moduli individuali in forma anonima ed esposizione del programma per gli ultimi tre giorni
11.45 Divisione in gruppi di mid-week evaluation ed analisi delle attività svolte
11.00 Riunione dei gruppi di mid-week evaluation ed analisi delle attività svolte

17.00 Visita alla Rocca di Montefiore
20.00 cena c/o Circolo Arci Quadrare il Circolo – “Stalla di Pegaso”

5 APRILE Lunedì
8.30 COLAZIONE
9.00 Energizer

    • Brainstorm sul tema “Strumenti e possibilità per le ONG (per il 3° settore): cosa possono fare le Organizzazioni non-governative in tema di integrazione sociale?”

 

    • pausa caffè

11.00 Ideazione, da parte di ciascun gruppo di lavoro, di un progetto di massima sul tema “Immigrazione ed integrazione sociale” (campagna, scambio multilaterale, interventi sul territorio,….)
12.30 pranzo Ristorante Panorama da Giovannino

15.30 Intervengono sul tema della giornata:

  • Pierre Luketo – Presidente Associazione Arcobaleno Riccione
  • Associazione Indissolvenza – Presentazione del progetto “L’identità di chi si muove: l’Italia il paese dei sogni”
    • pausa caffè

17.30 Gioco delle “Sculture Viventi”
18.30 Riunione dei gruppi di valutazione
19.30 cena c/o Pizzeria
21.30 Serata organizzata dai partecipanti

6 APRILE Martedì

8.30 colazione
9.00 Energizer
9.30 Presentazione delle attività della giornata ed informazioni pratiche

    • Gioco “Ruota dell’ascolto” sul tema “Integrazione sociale: problemi e questioni aperte alla luce di quanto detto nell’Associazione di immigrati”
    • Evaluation in plenaria del gioco “Ruota dell’ascolto”

11.15 Conferenza Stampa di presentazione dello scambio c/o sede Associazione Indissolvenza

12.00 Incontro con il Sindaco e con l’Assessore alle Politiche Giovanili c/o Residenza Municipale

13.30 cena c/o Circolo Arci Quadrare il Circolo – “Stalla di Pegaso”

    • Visita ai Centri Residenziali per extra-cee di Riccione

19.30 cena c/o Circolo Arci Quadrare il Circolo – “Stalla di Pegaso”
21.30 serata libera

7 APRILE Mercoledì

8.30 colazione
9.00 Energizer
9.30 Presentazione delle attività della giornata ed informazioni pratiche

    • Cernita del materiale da inserire sul CD-ROM
    • pausa caffè

11.00 Incontro Forum dei Giovani
13.00 cena c/o Circolo Arci Quadrare il Circolo – “Stalla di Pegaso”

    • Valutazione delle prospettive di collaborazione futura tra le organizzazioni
  • pausa caffè

16.30 Valutazione:

  • individuale (con modulo)
  • in plenaria (organizzazione; contenuti; attività ludiche; metodologia)
  • riesame delle aspettative iniziali

18.30 Riunione finale dei gruppi di valutazione

      • Cena multietnica in collaborazione con diverse comunità presenti sul territorio c/o Sala di Quartiere a Fontanelle (Riccione) con la partecipazioni dei gruppi etnici locali

 

8 APRILE Giovedì
8.30-10.00 colazione
Partenze